Raighes Vol 2

by Roberto Diana

supported by
/
  • Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

     €7 EUR  or more

     

  • Compact Disc (CD)

    Raighes (which means "roots" in Sardinian language) is a two part instrumental concept album. The first one, released In September 2012 has been nominated at the 12th Independent MUSIC AWARDS and also rated as one of the best instrumental album of the year by the music magazines/webzines: Mescalina (IT), Buscadero (IT), Akustik Gitarren (DE), Guitar Club (IT), The Real Roots Café (NL) , R2 (UK) and others.

    "Whether we search for them or not, our roots exist and they keep us standing, often we hardly notice.
    They are the only thing that we will never leave us, whatever route we take, they push as forward, far away, towards the unknown, searching for new places, new souls, new sensations, but they also tie us to where our journey began.
    No matter how long our journey will be, how many stops we will make, or how difficult the road we choose to travel on, a part of us will always be right there, where we come from and where it all began"

    After 5 years spent on tour all over Europe and US Roberto Diana come back with the last Chapter of his musical Saga "Raighes".

    Includes unlimited streaming of Raighes Vol 2 via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ... more
    ships out within 3 days

     €12 EUR or more

     

  • Full Digital Discography

    Get all 5 Roberto Diana releases available on Bandcamp and save 20%.

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality downloads of Raighes Vol 2, Timeline, Live at The Whisky a Go Go, Deus Ti Salvet Maria (Sardinian Traditional), and Raighes Vol 1. , and , .

     €19.59 EUR or more (20% OFF)

     

1.
2.
3.
03:42
4.
5.
6.
7.
03:59
8.
06:19
9.
10.
03:39
11.

about

Raighes (which means "roots" in Sardinian language) is a two part instrumental concept album. The first one, released In September 2012 has been nominated at the 12th Independent MUSIC AWARDS and also rated as one of the best instrumental album of the year by the music magazines/webzines: Mescalina (IT), Buscadero (IT), Akustik Gitarren (DE), Guitar Club (IT), The Real Roots Café (NL) , R2 (UK) and others.

"Whether we search for them or not, our roots exist and they keep us standing, often we hardly notice.
They are the only thing that we will never leave us, whatever route we take, they push as forward, far away, towards the unknown, searching for new places, new souls, new sensations, but they also tie us to where our journey began.
No matter how long our journey will be, how many stops we will make, or how difficult the road we choose to travel on, a part of us will always be right there, where we come from and where it all began"

After 5 years spent on tour all over Europe and US Roberto Diana come back with the last Chapter of his musical Saga "Raighes".

credits

released March 13, 2017

All songs written by Roberto Diana
Produced by Raighes Factory
Engineered between Sardinia, Piedmont and California by Roberto Diana.
Mixed and Mastered by Belobrk Aleksandar
Artwork design by Giulia Cartasegna

Musicians:
Roberto Diana - Acoustic and electric guitar, 8 strings guitar, Weissenborn, Vichitra Veena, banjo, cello, tanpura and percussions

Cristiano Carbini - Drums

Giulia Cartasegna - Violin & Tanpura

Jimmy Ragazzon - Harmonica

Isha - Tanpura

Larry Salzman - Maracas, Tambourine, Shaker, Cowbell, Cabasa, Djembe, Finger Cymbals, Frame Drum, Riq, Sistrum, Udu, Clave,
Flute Sweeps.


Roberto Diana plays: MN Guitar, Anderwood Weissenborn Guitars, Elixir Strings, Seymour Duncan Pickups, Reference Laboratory Cables.
Larry Salzman Endorses Meinl Percussion

tags

license

all rights reserved

about

Roberto Diana

Sardinian guitar player, engineer and producer.
Nominated at 12th Independent MUSIC AWARDS with his first soloist album Raighes Vol 1 (Cat. Best Instrumental album).
He lives on tour and in studio.

...more info on the official website...
... more

shows

contact / help

Contact Roberto Diana

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Limbara's Eye
Davanti al mio paese natio, Luras, domina sui colli e le vallate una montagna, il monte Limbara. L'ho sempre immaginato come un grande patriarca che ci osservava e controllava che stessimo al sicuro.
Da bambino provavo ad immaginare cosa ci fosse oltre e sognavo il momento in cui sarei andato dall'altra parte per vivere nuove
avventure.
Track Name: Screaming to the Moon
Una chitarra elettrica, una notte di luna piena e il bisogno di ulularle contro.
Track Name: Empty Rooms
Di rientro dal tour in Europa di Raighes Vol 1 arrivo nella mia casa natia una notte di fine estate, la casa era buia e la sensazione di vuoto dovuta alla perdita dei miei genitori veniva amplificata dal frastuono del silenzio.
Butto la valigia, prendo la chitarra ed inizio a camminare per la casa, stanza dopo stanza, passo dopo passo una melodia si avvicina e la sento chiaramente nella mia testa, come un urlo nella notte. Prendo il telefono e registro di getto dall'inizio alla fine nel tumulto di emozioni un estratto d'anima chiamato Empty Rooms.
Track Name: Walking in London
Le grandi città hanno tutte un fascino particolare, in parte dovuto alla multiculturalità che si respira, si ascolta e si può vivere. In questo brano ho cercato di raccontare un periodo speso a Londra.
Cammini, prendi la metropolitana ed ogni stazione ti porta in un luogo nuovo del mondo, con i suoi profumi, i colori, le facce e la musica.
Così ad ogni fermata puoi incontrare una folk band, un gruppo che suona musica indiana, rock e tanto altro.
Questo brano è una passeggiata per Londra, fermata dopo fermata.
Track Name: The Other Side of The Mountain
Per 20 anni ho osservato il monte Limbara sognando cosa avrei potuto trovare aldilà di esso.
Ho sempre avuto una fervida immaginazione e sognavo le avventure che avrei vissuto una volta preso il volo.
Quando sono partito dalla mia terra ho iniziato a scoprire cosa si
nascondeva dall'altra parte della montagna e le avventure in alcuni
casi hanno addirittura superato la mia immaginazione. Prendi il
necessario, viaggiamo leggeri, ti porto con me a fare un viaggio che
parte con le radici ben salde nelle colline di Luras per andare molto
oltre la montagna.
Track Name: Dreaming on a Plane
In uno dei tanti viaggi aerei, con la stanchezza accumulata dopo km e concerti, cado tra le braccia di Morfeo che mi conduce in un bellissimo sogno, in cui un duo di Banjo e Sassofono suonano questo brano, mi sveglio con ancora in testa quelle note e le appunto fremendo per sentirle suonate dalla mia chitarra. Questo è il risultato di un sogno in aereo.
Track Name: Nuraghes
La civiltà nuragica della Sardegna mi ha sempre affascinato e tutte le volte che ho la possibilità di assorbirne le energie davanti ad un Nuraghe, un Dolmen o in uno qualsiasi di questi sacri luoghi cerco di immaginarne le abitudini e i momenti di vita.

Qua ho cercato di raccontare la mia visione di alcuni di questi momenti, la caccia, la vita di tutti i giorni, un ballo Sardo intorno al fuoco a suon di Launeddas, un momento di guerra o di attacchi da parte di gruppi nemici, la mediazione della tregua, la vita famigliare e chissà quant'altro.
Track Name: Last Goodbye
Non ho mai raccontato la storia di questo brano, magari un giorno ci riuscirò...
Track Name: Her Sunshine Smile
Suburban Geek, un amico Australiano mi ha raccontato una storia mostrandomi una foto.
Una storia d'amore, una giovane coppia di fronte al sorgere del sole sul tetto di un palazzo Canadese.

Nonostante il freddo Canadese il suo sorriso scaldava chiunque lo incrociasse.
Questa è la mia interpretazione di una lunga storia d'amore con un bellissimo lieto fine.
Track Name: Looking For
Seduto con in braccio la mia chitarra, osservavo il sole che piano piano scendeva per andare dietro la torre Saracena e infine tuffarsi nel mare di Vignola in Sardegna.

Attendevo, come cercando qualcosa, ho atteso a lungo quella sera, ma quel qualcosa non è arrivato, in compenso è nata questa canzone.
Track Name: Airport Dance
Aeroporto di Linate, tante ore di attesa davanti a me, l'ultima pagina del libro è finita, prendo la chitarra e inizio a giocarci con le dita, non curante degli sguardi torvi dei passanti mi perdo tra le note anche se oggi non ho storie da raccontare.

Alzo lo sguardo e vedo lei, una bambina francese che mi osserva con curiosità, le sorrido e scappa via.

Va dalla nonna poco lontano e le fa notare che ho una chitarra, la nonna con un sorriso rassicurante la incoraggia a venire ad ascoltarmi, ma lei risponde che ha voglia di ballare.

Così, anziché raccontare una storia inizio a suonare per farla ballare e nella mia testa in quel momento oltre lei tutto l'aeroporto sta ballando e suonando con noi un ritmo semplice ma quasi ancestrale.
Così è nata Airport Dance, interrotta solo dal momento di imbarcarsi per un viaggio affrontato con un enorme sorriso stampato sulla faccia.